COLORI, un ebook surreale

lake-140228_1920x

 

Cari Amici,

Colori , il mio libro di narrativa, è ormai online. E’ la mia prima esperienza in questo settore e sarei lieta se gli deste un ‘ occhiata. Si tratta di una mini raccolta di racconti di carattere surreale e archetipico, saliti su di getto direttamente dall’ anima.. Potete trovarlo nelle migliori librerie online sui link che Vi suggerisco di seguito. Potete anche acquistarlo direttamente dal mio sito, in modo da creare un legame empatico tra di noi e farmi sentire ancora di più il Vostro affetto. Sul sito patriziabarrera.com è anche disponibile un’ anteprima in PDF che potete scaricare gratuitamente, così da farVi un ‘idea globale dell’ ebook. Sarei lieta se mi scriveste una recensione su uno o tutti i miei racconti. Tutto ciò che scriverete, bello o brutto che sia, sarà poi pubblicato sul mio sito. Grazie a tutti e..Vi aspetto!

Sorgente: COLORI, un ebook surreale

Colori, in regalo per voi!

 

lake-140228_1920x

Cari Amici, oggi ho per voi una promozione davvero interessante. Colori , il mio primo libro di narrativa , una mini raccolta di racconti brevi di carattere introspettivo e surreale, è in Regalo per Voi! Basta acquistare ad un prezzo promozionale il mio album, Luci e Ombre – Inedite , per ottenere il libro in download immediato. L’ Album e il Libro seguono due linee di ispirazione molto simili. Luci e Ombre, in stile rock – blues con brani interamente firmati da me, mostra in musica gli aspetti belli e brutti della vita. Colori ne offre le suggestioni più profonde, quelle che partono dall’ Anima e vanno oltre la realtà. Entrambi si completano a vicenda, per un’esperienza globale all’avanguardia che possa unire musica e scrittura. Un esperimento nuovo di cui potete usufruire per ora SOLO sul mio sito ufficiale. Colori infatti non è in vendita sulle librerie, almeno non ancora. Affrettatevi dunque, perchè l’ offerta lancio scade ai primi di novembre 2016! Buon Divertimento!

Sorgente: Colori, in regalo per voi!

I Segreti dell’Autoproduzione Musicale. Seconda Parte. Costruire un Sito Ufficiale.

39718226

( continua)
Cio’ che dovete ASSOLUTAMENTE evitare e’ il Caos! Allontana anche il visitatore piu’ incallito,anche lo stoico del web che digerisce tutto e perfino il blogdipendente d’epoca! Se siete artisti e vi va di vendervi dipinti di blu e con una luce al led sulla testa…beh, siete padronissimi di farlo! Scommetto che NESSUNO o quasi scelga di presentarsi al pubblico in questo modo. Eppure e’ proprio QUESTA l’immagine inconscia che si forma nella mente di chi apre un sito caciarone,chiassoso,ipercromatizzato e condito da musiche assordanti in autoplay che poi,magari, non sai neanche come ridurre al silenzio! La pistola? Noo,basta chiudere il sito, metterci croce nera e NON TORNARCI MAI PIU’. Il che e’ esattamente cio’ che fanno tutti i malcapitati ( me compresa) che hanno avuto la disavventura di capitare su siti siffatti.
Chiariamo un punto: colpire il visitatore non significa ucciderlo. L’equazione: visita di pochi secondi equivale a bombardamento d’effetto NON E’ VALIDA. Per catturare l’attenzione del pubblico bastano piccoli innocui accorgimenti,in genere ben mirati e attinenti a cio’ che volete mostrare di voi.
E’ risaputo che un’immagine ” pulita ” attiri molto meno di un’immagine ” Dark “, ma le statistiche insegnano che i tempi medi di attenzione riguardo la prima si allungano proporzionalmente aumentando il tempo di permanenza . Cioe’: a primo impatto un’immagine violenta,cupa, aggressiva, attira sicuramente di piu’ rispetto ad esempio di quella di una casalinga con un dolce in mano. Eppure nella maggior parte dei casi la prima viene chiusa abbastanza velocemente,date le sensazioni sgradevoli che emana,mentre la seconda diventa sempre piu’ interessante a mano a mano che la si guarda. Tutto cio’ a patto che RIUSCIATE a mantenere desta l’attenzione del visitatore!
foto-di-stelle-nb10463

Esiste tra le varie branche scientifiche una materia che si chiama ” paralinguistica “. Essa analizza i comportamenti sociali non verbali, cioe’ quelli legati alla gestualita’, al territorio, all’attenzione e al rapporto con l’ambiente e che affondano le radici nell’inconscio. Per darvi un’idea, la paralinguistica viene utilizzata in tutte le campagne pubblicitarie o politiche, nelle tecniche di sondaggio e anche in campo musicale, al fine di ” indurre ” nei soggetti un alto tasso di ricettivita’ agli stimoli dati. Dopo anni di esperimenti si e’ quindi definito un ” codice “di comportamento ormai utilizzato ad ampio raggio dai media e che si basa su particolari come:

1) I COLORI
2) I SUONI
3) La DISPOSIZIONE SPAZIALE
4) LA GRAFICA
5) I TEMPI DI STIMOLAZIONE
e molti altri che non vi sto qui a riassumere,poiche’ quelli elencati bastano gia’ al caso nostro,la costruzione del VOSTRO SITO.

Partiamo con i COLORI.

arcobaleno6

In genere siamo portati ad utilizzare quelli che piu’ ci piacciono,e va bene: non dobbiamo perdere la nostra identita’ per risultare graditi agli altri! Ma badate di dosare con armonia la Quantita’ di colori accesi,come il Rosso, e puntare ad un’armonia visiva facilmente verificabile. Puntate ad uno sfondo NON INVASIVO, di colori tenui e che dia risalto ai contenuti della vostra Home. Evitate lo sfondo NERO. Molto bello, molto elegante e anche molto di moda, particolarmente se abbinato alla scritta ORO. Ma anche altamente depressivo,umorale e non stimolante per lunghe permanenze. Tuttavia lo sfondo nero suggerisce anche un’immagine estremamente professionale,per cui se avete una pagina di ingresso transitorio allora usatelo pure! In caso contrario il mio consiglio rimane tinte pastello.
Anche l’armonia cromatica dei contenuti della home e’ importante! Mescolate bene tra loro i colori complementari,non esagerate con colori forti e ,PER FAVORE!, non mettete nulla di lampeggiante! Basta una cosa cosi’ per invalidare un bellissimo lavoro.
Date risalto a colori vivaci,non abusate di marroni e violacei e, se posso permettermi, eliminate il GRIGIO che abbassa di tono qualsiasi immagine. Anche il BIANCO e’ da dosare: a lungo andare spara e crea fastidio agli occhi.
sfondo colorato

Se optate per un’immagine di sfondo sceglietela di CONTENUTO EMOZIONALE,possibilmente attinente al tipo di musica che fate o al personaggio che mostrate. Quindi evitate paesaggi freddi se fate il latino-americano, o cieli troppo radiosi se site un’icona rock! Eviterei anche il soggetto A TEMA: molto pacchiano! SI invece all’immagine di atmosfera, ai contrasti LUCI OMBRE e anche al BIANCO- NERO, di sicuro impatto ma…da evitare se presentate musica aggressiva o di taglio modernissimo. Oggi parecchi artisti scelgono il bianco nero perche’ fa molto ” figo ” ma…non e’ per tutti!
Eviterei anche la home che si apre con un video. Qualcuno, soprattutto i BIG, lo fanno ma a mio avviso questa tecnica NON E’ VINCENTE. Innanzitutto perche’ un video si carica piu’ lentamente di una home classica e non tutti dispongono di un PC spaziale,ma poi psicologicamente puo’ risultare come un’invasione. Il visitatore deve sentirsi sempre LIBERO di gestirsi scegliendo i contenuti che gli interessano. Aggredirlo immediatamente con un video significa spesso ” farlo scappare “. Altrettanto dicasi della musica; se proprio ci tenete a partire con un brano abbiate almeno la compiacenza di chiedere al visitatore se e’ d’accordo. Basta mettere un semplice ( e CHIARO) messaggio di invito all’ascolto.

Per focalizzare meglio quanto vi ho detto guardiamo insieme alcuni siti ufficiali di artisti famosi ma non solo.

Cominciamo con l’utilizzo del bianco-nero. Qui di seguito il sito ufficiale di Gino Paoli

gino0

BRUTTO! Sinceramente se non fosse l’artista famoso che e’ dubito che un tale sito potrebbe stimolare a conoscerlo. Riquadro con testo al centro e una piccola ( e orrenda foto) di lui al pianoforte, qualche data a sinistra dello schermo e una sua immagine confusa a destra. Atteggiamento intellettualoide? Puo’ darsi. NON COPIATELO!

Di pasta completamente diversa il bianco-nero del sito Italiano di Lady Gaga.

mgid-uma-video-mtv

Spiccano i particolari in rosso della bocca e del suo nome, mentre a sinistra troviamo le immancabili date. Un’immagine volutamente aggressiva e penetrante, quasi ” vampiresca ” direi,che ben si associa all’iconografia classica della cantante. Azzardato ma funzionale.

Vistoso, non elegante ma in pieno stile con l’artista il sito ufficiale di Zucchero.

ZUCCHERO-SHOT-01-169ok

Sicuramente autocelebrativo ,il sito punta direttamente all’IMMAGINE dell’artista,sia fisica ( tante tante foto di lui!) che evocativa.
Al posto delle immancabili date troviamo articoli da blog,con appuntamenti, concerti, premi etc. Grafica invadente, scritte GRANDI e in ROSSO. Beh, non c’e’ che dire,Zucchero e’ proprio fiero di se’.Ma lui puo’ permetterselo. Se non volete passare da ” palloni gonfiati “,EVITATE di copiarlo!

Mooooolto particolare ( e bellissimo) il sito di Marilyn Manson!

marilynmanson

Un’entrata d’effetto,un logo particolare e immagini violente che appaiono e scompaiono se ci passate su il mouse. Cliccandoci poi si entra nel sito,e qui troviamo un video efficace, che utilizza il bianco-nero ma non solo. Al di sotto del video ( enorme) troviamo le copertine dei dischi.
E’ l’esempio che vi dicevo prima: utilizzate pure questa tecnica ma solo come PASSAGGIO per entrare,altrimenti potreste perdere molte visite. Fate la prova e soffermate la vostra attenzione per piu’ di 15 secondi sulla spada e le immagini a scomparsa. Che sensazioni provate? Trovo comunque d’impatto questo sito e se fate musica DARK,PUNK,METAL,EMO, solo per citare qualche genere…accomodatevi pure! Unica pecca: il video in HD. Non si apre facilmente e non tutti i PC lo caricano velocemente. Pensateci!

Rifacciamoci la mente col fansite di Rihanna.

Rihanna+Numb+Lyrics

Salta subito all’occhio che e’ rivolto a un pubblico FEMMINILE, che costituisce la piu’ grande fetta d’ascolto della cantante. Utilizzo del ROSA, molti vestiti,richiamo a stilisti famosi, molti video e ” spinte ” a seguire i suoi tour camuffati da blog. Il tutto condito dai suoi dischi che vengono ” spruzzati ” qua e la’ al punto giusto per non conferire al sito un’immagine commerciale. La grafica e’ tipicamente da social network,altra mossa vincente. Completano il tutto le varie immagini dell’artista proposta quasi in veste ” teen ” e che perde molto della sua aggressivita’ per assumere un aspetto piu’ frou frou e alla moda. Non c’e’ che dire: un sito creato ad hoc da maestri del settore! Difficile da copiare se siete alle prime armi.

Caotico a primo impatto,il sito di Vasco Rossi
si rivela invece vincente.

vasco-rossi,-1996_650x435

Una sua immagine semplice, quasi dimessa, controbilanciata da due riquadri bianchi con scritte in Rosso, la prima che indica il suo nuovo album e la seconda che e’ quasi un gioco di parole.Il vero tocco da maestro e’ pero’ quella mini foto in mezzo,con l’immagine di uno pseudo-angioletto e una mezza scritta ” buono-cattivo”. L’abbinamento mentale al cantante e’ immediato ma non dichiaratamente espresso. A seguire un video, delle foto ” buttate li'” come su un tavolino e molte scritte ” di pugno ” del cantante. Li vedete i puntini rossi in primo piano? Particolare da non sottovalutare,poiche’ danno l’idea di qualcosa che continua. Infine un bel pupazzetto in rosso e nero con l’indice puntato nel riquadro destinato all’iscrizione dei fans.
Cosa suggerisce questo sito? Dopo il periodo difficile di Vasco,i mancati tour,l’intervento e l’abbandono o quasi delle scene le sue quotazioni erano un po’ in ribasso! Cosa c’e’ di meglio allora che riproporcelo in veste ” amichevole, confidenziale ,quasi intima ” ma che,sotto sotto,ti stimola fermamente a diventare fan? Il linguaggio iconografico lampeggia inconsciamente ” Vasco non e’ finito, e’ ancora qui,uno di voi, uno COME voi ma forte e aggressivo come sempre! Il GURU attende i suoi discepoli”. Guardate infatti lo slideshow delle copertine dei dischi: ecco che sbuca fuori il Vasco che conosciamo con la sua carica rock evergreen!
Morale? Se attraverso il vostro sito volete SUGGERIRE SENZA DIRE,questa e’ la tecnica!

E ora voglio mostrarvi il sito di un gruppo NON FAMOSO ( con tutti i miei auguri perche’ lo diventino!).

Bleeding-Shadows

Essenziale,bello il logo ma…. la Band dov’e’? Nessuna foto in copertina,un solo video, molte parole. Non so se la band esiste ancora ( in fondo il sito e’ del 2009) ma sicuramente con questa grafica non puo’ essere andata molto lontano!

Voglio terminare con un’artista nostrana che si presenta davvero bene! Si tratta dell’intramontabile Laura Pausini che sa gestirsi ottimamente,sul palco quanto in web.
Immagine fresca, nulla di eccezionale ma foto sorridenti che ce la mostrano come una classica ragazza della porta accanto,lasciando trapelare dai contest delle foto e dai tour in primo piano che invece si tratta di una star. E che dire della dedica dell’artista alla nonna? Ecco un bell’esempio di come si entra nei cuori della gente senza esagerare….
(continua)

Laura-Pausini

Ehi, che ne dite del mio sito?
Cosa ho voluto comunicarvi? Che ne pensate?
Attendo trepidante i vostri commenti!