Regalati un libro!

 

 

Blue devil Blues mind

CLICCA sulla foto e vai all’album

Salve , Cari Amici.

E’ un po’ che non ci sentiamo ma sto preparando tante novità per Voi!

Innanzitutto ho appena pubblicato un single,LIBERA, che vi invito ad ascoltare e ad acquistare sul mio sito. Si tratta di due brani in un inconfondibile stile Jazz-Pop e dal testo leggero che non vi farà rimpiangere l’ estate appena terminata.  A breve uscirà anche un nuovo disco..quindi mantenetevi caldi!

Ma oggi voglio regalare a tutti coloro che mi seguono un libro.  Si tratta di uno di quelli scritti da me che vi sarà regalato unitamente all’acquisto del mio album più gettonato, Blue Devil Blues Mind, una raccolta cult di brani in stile blues della tradizione Americana.  L’album comprende ben 12 cover e vi permetterà di spaziare tra stili e generi musicali diversi ma con una radice comune : il Blues. Ecco l’elenco completo dei brani con qualche nota aggiuntiva .

Rising Sun Blues è il titolo originale del famoso brano The house of Rising Sun portato alla ribalta dagli Animals. La storia della canzone potete leggerla qui. La cover è molto diversa dall’ originale, soprattutto grazie all’ arrangiamento basato su pianoforte e tastiera che trovo strepitoso!  Il mio approccio al famoso brano è al femminile con testo adattato: piuttosto che di un uomo perduto perchè dedito al gioco e all’ alcool qui la protagonista è una ” colomba sporca ” ( una prostituta ) fuggita di casa per ansia di libertà e poi finita in un bordello.  Un brano dolce e struggente che vi consiglio di ascoltare.

Knock on Wood è un brano molto legato alla tradizione ” magica ” del blues degli anni ’40, quando la malìa dell’amore era ancora interpretata come ” fascinazione magica “.La versione che ho scelto è quella di Eddie Floyd del 1966, perchè la trovo molto più aderente al testo e al significato originale. L’approccio , bellissimo, di Otis Redding dello stesso anno e quello di Wilson Pickett di qualche anno dopo li trovo un po’ troppo tecnici e fuori tema. Qui il soggetto è l’amore che ” strega ” l’ individuo, il quale malgrado tenti di liberarsi tuttavia non può resistervi.  Una nota: per favore non paragonate questa versione con quella di Amii Stewart che trovo  bella e forte ma…decisamente fuori tema!

Altrettanto magica è Ain’t No Sunshine di Bill Whiters, una cover che ho interpretato in originale perchè a mio avviso è talmente struggente e bellissima che non c’era nulla da aggiungere o da togliere. La storia dell’amore perduto e della conseguente mancanza di luce nella propria vita potrebbe essere un tema ormai inflazionato, ma Whiters riesce a trattare l’ insieme con una dolcezza e una musicalità impareggiabili.  Da ascoltare assolutamente!

Mustang Sally è una canzone talmente conosciuta che c’è poco da aggiungere. Qui il blues con venature sex cattura l’attenzione più col ritmo che con il testo , ed è sicuramente un brano ” che arriva “. La versione che ho scelto è quella di Wilson Pickett.. con i suoi coretti divertenti!

Che dire di Georgia on my mind?  Qui si entra nella storia  del rhytm’n blues, e il paragone con il mio maestro spirituale Ray Charles è impossibile! Ho cercato di mantenere nella mia interpretazione un approccio musicalmente simile , anche se con sfumature jazz, ma sentimentalmente parlando ci ho messo del mio in una versione che in tal modo si discosta parecchio dall’ originale. Mi metto in un angolino e accetto le critiche..ma , credetemi, non potevo non cantare un brano tanto speciale!  Qui trovate anche la vera storia della canzone.

Sexy, dal senso ermetico e musicalmente accattivante è Come Together, un brano dei Beatles dalla storia molto particolare che vi invito a leggere Qui. La mia versione accentua i lati sexy o dal duplice senso del testo, che resta comunque di ambigua interpretazione.

E qui veniamo al vero cult della tradizione Americana!  Il compianto Otis Redding dà il meglio di se’in  Sitting on the dock of the bay, un brano scritto pochi giorni prima della sua prematura ( e ancora strana ) morte e che si trascina dietro un’ amara vicenda che vi invito a leggere Qui. Non nascondo che la mia interpretazione si discosta moltissimo dall’originale che, per il testo e il senso, a mio parere era un po’ troppo ” moderata “. Vi ho aggiunto dei tratti rock che spero non vi dispiaceranno, e non ho resistito ad un approccio maggiormente struggente rispetto all’ originale.

Brano mitico della tradizione blues-soul   You make me feel ( like a natural women) è un brano talmente plastico da resistere a stili e interpretazioni davvero diverse tra di loro! Con i capelli ritti sulla testa ne ho ascoltato versioni metal, tecno e reggae che non gli rendono giustizia, ma che tuttavia non riescono ad ucciderlo. La versione che ho scelto è quella di Celine Dion, anche se la mia preferita resta quella, difficilissima, di Aretha Franklin.

Il compianto B.B. King ci lascia un ricordo eccezionale con The thrill is gone, un brano ormai entrato di diritto nella storia del Blues-Rock e ancora gettonatissimo nelle sale quanto alle radio. Malinconico, rabbioso e struggente il brano è legatissimo alla magica voce dell’artista , che non è riproducibile. Ho provato a interpretarla in punta di piedi lasciando inalterato il senso e l’arrangiamento originali.

Non eccessivamente conosciuto in Italia  il bel brano di Gary Moore, Still got the Blues, che non passa certo inosservato. La mia versione è sicuramente diversa da quella originale, dichiaratamente blues-rock. Io preferisco insistere sulla musicalità dell’arrangiamento e sulla nostalgia del testo che riporta ad una vecchissima interpretazione del blues visto come àncora di salvezza nei casi di amore finito. Qui il termine blues è ambiguo ma riconducibile alla tristezza che accompagna il protagonista piuttosto che al genere musicale di riferimento. Per un purista questo brano rispecchia moltissimo la vera anima del blues originario, sia per l’ arrangiamento che per il testo.

Dal taglio modernissimo Warwick Avenue tuttavia strizza l’occhio alla tradizione del blues, sia per il testo  ( non nuovissimo) sia per l’arrangiamento. Duffy mi piace molto e ho voluto omaggiarla con questa cover non troppo diversa dall’originale.

E come potevo non inserire in un album che racchiude pezzi cult della tradizione blues Americana anche Proud Mary?  Non c’è band che non ne abbia fatto una cover e non c’è artista che non abbia provato a dire la sua su questo brano che ha fatto storia e che ha creato un vero caos tra le migliaia di interpretazioni, a volte tali da far accapponare la pelle! Ci ho provato anch’io, con un arrangiamento originale Tina Turner- Ike e gli strepitosi coretti di accompagnamento.  E devo confessare che mi sono divertita moltissimo a interpretarlo!

Guarda cosa  ti offre il mio sito!

 

Ora, senza peli sulla lingua, l’album Blue Devil Blues Mind è bellissimo e ben fatto. Malgrado sia stato pubblicato un po’ di anni fa tuttavia è ancora in cima alle classifiche tra le mie vendite, piazzandosi come quello più ascoltato e acquistato.

Per ringraziare tutti Voi ho pensato quindi di aggiungere un omaggio che mi auguro vi piacerà. Si tratta di uno dei miei libri, e precisamente Robert Johnson Figlio del Diavolo, il cui tema biografico ben si abbina al senso generale dell’album.

Il libro è frutto di una ricerca durata più di 8 mesi e che mi ha permesso di svelare retroscena sorprendenti della vita dell’artista, scomparso in circostanze misteriose  a soli 27 anni.  Gli studiosi si interrogano ancora oggi sulle modalità della sua morte, che risulta oscura e poco chiara. Io ve ne dò una mia interpretazione, legata a documenti, interviste e manoscritti che cito anche nelle fonti. Vi invito a leggere il libro, che è scritto in modo semplice e scorrevolissimo, adatto anche a chi è completamente a digiuno della materia. Vi commuoverete, vi indignerete e infine vi spaventerete quando giungerete alla conclusione che non c’è diavolo peggiore nella vita dell’ ipocrisia e del fanatismo religioso.

Il libro è in REGALO per tutti coloro che acquisteranno l’album Blue Devil Blues Mind direttamente dal mio sito. Il download è immediato, il prezzo amichevole e il pagamento semplicissimo anche con PayPal.

Attendo i vostri commenti e anche le vostre recensioni. Belle o brutte per me sono importanti tutte!

Noi ci sentiamo presto. Un abbraccio !

patriziabarrera.com

Ciao!

 

 

 

patriziabarrera.com: amore e musica!

patriziabarrera.com

Cari amici,
attraverso il mio sito cerco di arrivare a Voi con tanti contenuti interessanti e in continua evoluzione. Il mio obiettivo non è solo quello di farmi conoscere ma soprattutto di coinvolgervi con amore e passione, portandovi per mano nel mondo fantastico della musica Blues e Old America Style.

Ecco nello specifico cosa trovate sul sito:

A) Chiaramente la mia musica! Sul sito sono presenti ben 7 album che potete ascoltare per intero e assolutamente GRATIS. Essi comprendono anche quelli che non trovate normalmente in commercio e sono disponibili per l’eventuale acquisto ad un prezzo nettamente INFERIORE rispetto a quello imposto dai digital stores…
Continua a leggere

The House of Rising Sun: storia di una gioventù bruciata.

The House of rising sun ,Storyville

I più la conoscono, erroneamente, come un famoso brano degli Animals, gruppo Rock Inglese che nel 1964 la propose al grande pubblico.
In realtà la bellissima canzone, che parla di una casa chiusa,è molto più vecchia. Prende spunto da una ballata del 1600 dal nome ” Little Musgrave and the Lady Barnard” poi arrivata in America agli inizi del 1700 .. In origine la storia era molto diversa e narrava di un adulterio poi punito con la morte in modo anche molto..truce e di cui si trova traccia già nel 1658 nelle cronache sia Inglesi che Scozzesi, che ne parlano come di un fatto realmente accaduto.
Continua a leggere

Come Together e la profezia della morte

beatles-come-together-something

Testo ermetico, storia articolata, traduzione difficile. Come together risulta una canzone ostica nel lessico ma di forte impatto musicale,grazie ad una enfatizzazione del basso voluta espressamente da John Lennon. Il brano nasce su richiesta di Timothy Leary,un famoso psicologo che aveva condotto una lunga serie di esperimenti sull’LSD,provandone gli effetti su un discreto numero di volontari e se stesso,definendo infine tale oppiaceo sintetico come ” positivo sulla psiche umana a patto che venisse utilizzato correttamente. ” Affermazioni sicuramente impopolari e oggetto di vessazione da parte del Governo,che infine riusci’ a spedirlo in prigione ” per uso personale di droga nonche’ per induzione alla tossicodipendenza.” Proprio in quel periodo Leary era in corsa per la candidatura a Governatore della California e ,dati i rapporti di amicizia con Lennon, aveva chiesto a quest’ultimo di scrivergli un brano che potesse in certo modo ” aiutarlo ” nella sua campagna promozionale. Aveva pensato ad un motto decisamente ” mordente “,che era appunto COME TOGETHER ( Venite Insieme!) ma non aveva la piu’ pallida idea di COME utilizzarlo fattivamente. Lennon scrisse la canzone poco prima che Leary finisse in prigione e decise quindi di utilizzare il brano nell’album Abbey Road ( considerato da sempre l’ultimo album reale dei Beatles prima della defezione di Lennon ) del 1969.
Tuttavia, in accordo con Paul McCartney,ne muto’ la linea di basso,
” sporcandola e rendendola paludosa ” come nella tradizione dei migliori blues.
Benche’ il singolo ( Come together/ Something) che ha preceduto l’album abbia poi ricevuto un Grammy per la costruzione strumentale,tuttavia la canzone non porto’ fortuna ai Beatles.
Inizialmente la BBC ne vieto’la promozione per il chiaro riferimento alla COCA COLA intesa come COCAINA ,e poi Lennon fu citato in giudizio per plagio da tale Morris Levvy,personaggio oscuro molto conosciuto nel campo dello spettacolo. Levvy si era oscenamente arricchito grazie al possesso di brani musicali ” rubati ” a migliaia di artisti neri,poveri o non tutelati tra cui alcune opere del giovanissimo Chuck Berry nel periodo in cui egli era un artista squattrinato che passava da una prigione all’altra. Il brano in questione era ” You can catch me ” e il riff di plagio consisteva nel ” Here comes old flat-top “, che troviamo in entrambe le canzoni e che tra parentesi e’ anche quello portante.

Qui di seguito il testo originale.

COME TOGETHER

Here come old flattop, he come grooving up slowly
He got joo-joo eyeball, he one holy roller
He got hair down to his knee
Got to be a joker he just do what he please

He wear no shoeshine, he got toe-jam football
He got monkey finger, he shoot coca-cola
He say “I know you, you know me”
One thing I can tell you is you got to be free
Come together right now over me

He bag production, he got walrus gumboot
He got Ono sideboard, he one spinal cracker
He got feet down below his knee
Hold you in his armchair you can feel his disease
Come together right now over me

[Right!
Come, oh, come, come, come.]

He roller-coaster, he got early warning
He got muddy water, he one mojo filter
He say “One and one and one is three”
Got to be good-looking cos he’s so hard to see
Come together right now over me

Oh
Come together
Yeah come together
Yeah come together
Yeah come together
Yeah come together
Yeah come together
Yeah come together
Yeah oh
Come together
Yeah come together

Ti piace il BLUES ? Vieni a conoscere la mia musica inedita!

Questa la traduzione italiana.

VENITE INSIEME

Arriva subito in vetta,
Con passo disinvolto,
Ha gli occhi allucinati,
Arriva come santo che apre la strada,
Ha capelli lunghi fino alle ginocchia,
Deve essere un mattacchione,
Fa solo ciò che gli dà piacere.
Non indossa scarpe pulite,
Ha dei piedi vissuti,
Ha le mani frenetiche,
Spara alle lattine di Coca Cola,
Dice: “Io ti conosco, tu sai chi sono
Posso dirti solo una cosa,
Devi essere libero”
Venite insieme, adesso, sopra di me.
Lui cattura l’ attenzione,
Ha stivaletti di tricheco,
Possiede mobili disegnati da Yoko Ono,
Ha spina dorsale,
Ha i piedi sotto le ginocchia,
Ti tiene incollato alla sua poltrona,
Puoi sentire il suo disagio.
Venite insieme, adesso, sopra di me.
Lui smuove le montagne…. russe,
E’ fisso sugli ammonimenti,
Ascolta Muddy Waters,
Sa fumare,
Sostiene che uno piu’ uno è anche tre,
Tiene a mettersi in mostra
Perché è inafferrabile.
Venite insieme, adesso, sopra di me
Venite insieme, dai, dai, venite insieme….

La canzone,che esprimeva un’immagine ” anomala ” di Leary,quasi simbolica e atta a imprimersi nella mente del pubblico rivoluzionario,hippie e di nuova leva,si apre con il profetico ” “SHOOT ME ” ( SPARAMI) di Lennon,in quel periodo anche sfasato e in preda agli spasmi dell’alcool e della droga. A livello uditivo risulta penetrante,ossessiva e perfettamente coerente con la linea
NERA dell’intero brano. Si sussurra che fu proprio lo SHOOT ME continuo a indurre il disturbato Mark Chapman qualche anno dopo a uccidere Lennon nell’atrio del Dakota Hotel. Tuttavia le cose non stanno cosi’, e se vi va di saperne di piu’ sull’assassinio di Lennon magari un giorno ne riparleremo.

La mia interpretazione della famosa canzone assume una veste
“erotica ” sicuramente inusuale ma a mio parere attinente alle suggestioni del brano. Ascoltatela.

Se vi piace potete scaricarla GRATUITAMENTE fino a domenica 24 marzo dal mio sito. Essa fa parte del mio album BLUE DEVIL BLUES MIND,in vendita nei migliori stores da iTunes in poi ma anche sul mio negozio digitale…a un prezzo molto piu’ basso!
BUON ASCOLTO!