Baby, can I hold you? Non saper dire ” TI AMO “.

non saper dire ti amo

Brano dalla toccante semplicità “Baby Can I Hold you ” è forse uno dei brani più famosi della cantautrice Afro-Americana Tracy Chapman. Malgrado non abbia mai raggiunto le vette delle hit tuttavia è la canzone che meglio esprime la difficile e profonda interiorità di un’artista non molto amata dal pubblico, a causa delle asperità del suo carattere, ma apprezzatissima dalla critica che riconosce nella sua musica uno spessore non indifferente.

Il brano è del 1988 ed è tutto al femminile, anche se proprio l’anno dopo Neil Diamond nel suo album ” Best years of our lives ” ne fece una versione meno intimizzata ma altrettanto bella. Probabilmente però la versione più conosciuta dal grande pubblico è quella dei Boyzone , band Irlandese che nel 1997 ne pubblicò come singolo una cover dall’approccio sensibilmente diverso, scivolando nel POP. Estremamente toccante fu anche una seconda incisione della Chapman nel 2001 con Luciano Pavarotti, versione inserita poi nell’album ” Pavarotti and friends for Cambodia and Tibet. ”

Tracy Chapman

Ecco una bella immagine di Tracy Chapman di qualche anno fa

Il testo è malinconico e lieve come una nuvola:

BABY, can I hold you?

Sorry
Is all that you can’t say
Years gone by and still
Words don’t come easily
Like sorry like sorry

Forgive me
Is all that you can’t say
Years gone by and still
Words don’t come easily
Like forgive me forgive me

But you can say baby
Baby can I hold you tonight
Maybe if I told you the right words
At the right time you’d be mine

I love you
Is all that you can’t say
Years gone by and still
Words don’t come easily
Like I love you I love you

Vieni ad ascoltare il mio ultimo album di Inedite in stile Blues- Rock. Clicca sulla foto!
Luci e Ombre Patrizia Barrera

TESORO, POSSO TENERTI TRA LE MIE BRACCIA?

“Mi dispiace”
non sei capace di dirlo,
gli anni passano e ancora
non riesci a dire semplicemente
“scusa”…

“Perdonami”
neanche questo sai dire,
gli anni passano e ancora non ti riesce semplice
dire “perdonami”…

Ma riesci a dire
“baby… baby posso stringerti stanotte?”
“Oh tesoro, se io avessi trovato le parole giuste
al momento giusto, tu saresti stato mio!

Ti amo..
Ancora non sei capace di dirlo.
Gli anni passano e ancora non ti riesci facile dirmi
“Ti amo..ti amo..ti amo..”

Tuttavia sai dirmi
” Tesoro, posso stringerti tra le mie braccia stanotte?”
Oh, amore, se avessi trovato le parole giuste
al momento giusto, saresti stato mio..
saresti stato mio….mio…

Baby, can I hold you?

Ecco la copertina dell’album del 1988

Colta, talentuosa e dal passato segnato dalla povertà Tracy Chapman è esempio mirabile di faticosa ascesa e di concreta integrazione nella società Americana, pur mantenendo intatto il rapporto, profondissimo, con la tradizione Afro. Inizia come artista di strada e si mantiene agli studi suonando la chitarra per pochi spiccioli nei bar. Malgrado provenga dai sobborghi degradati di Cleveland riesce a laurearsi in Antropologia e Cultura Africana, ma non perde mai di vista il suo difficile passato che inserisce costantemente nelle sue canzoni. Notata dal produttore Briam Koppelman pubblica il suo primo disco ” Tracy Chapman ” nel 1988 e immediatamente le viene assegnato un Grammy Award come
” artista rivelazione dell’anno “.
Impegnatissima nella battaglia del riconoscimento dei diritti umani lavora spesso a braccetto con Amnesty International portando in tutto il mondo la sua musica ricca di riferimenti alla povertà e all’abbandono della periferia Americana .

Tracy Chapman

Ecco l’artista OGGI.


Questi sono solo alcuni dei riconoscimenti ricevuti fino ad ora dall’artista, oggi cinquantenne.

1988 – Grammy Award per la canzone Fast Car, categoria miglior performance pop femminile
1988 – Grammy Award per l’album Tracy Chapman, categoria miglior album folk
1996 – Grammy Award per la canzone Give Me One Reason, categoria miglior canzone rock
2003 – La rivista Rolling Stone ha assegnato il:
261º posto a Tracy Chapman nella Lista dei 500 migliori album secondo Rolling Stone di tutti i tempi.
2004 – La rivista Rolling Stone ha assegnati il:
165º posto a Fast Car nella Lista delle 500 migliori canzoni secondo Rolling Stone di tutti i tempi.

Ecco il brano interpretato dalla Chapman in un live del 2009. Bellissimo!

E questo è il promo della mia versione.
Oggi e fino al 27 gennaio 2014 trovate sul mio sito una mia cover della dolcissima canzone, che è disponibile in FREE DOWNLOAD per tutti coloro che mi seguono. Essa nasce come doveroso omaggio nei confronti di una grande Artista come Tracy Chapman che riesce a fondere con leggerezza le sonorità della musica Folk, Afro e Rock.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...