I SEGRETI dell’AUTOPRODUZIONE MUSICALE. IL Sito e lo Spazio.

music_note

Andiamo adesso ad affrontare il problema dello spazio. Anche questo argomento sembra banale, ma vi assicuro che NON LO E’. Abbiamo gia’ detto che fare un sito ufficiale, per un artista, e’ un po’ come un biglietto da visita.La vostra Home e’ quindi una facciata fondamentale per la vostra immagine, il posto ideale ( e per molti UNICO) attraverso il quale farvi conoscere e magari rimanere impressi nella mente del potenziale visitatore. Inoltre una buona Home in genere presenta ad impatto una carrellata dei CONTENUTI che e’ possibile trovare sul vostro sito, come foto, video e musica. Il MODO in cui voi posizionerete tali contenuti e’ quindi IMPORTANTISSIMO!
Non so se vi e’ mai capitato di bazzicare un po’ di siti sul web:: se non lo avete gia’ fatto FATELO perche’ puo’ risultare molto istruttivo: Come al solito fossilizzarvi su di voi e’ sbagliato. Navigando un po’ si imparano tante cose e si raccolgono tante informazioni; guardate i siti degli artisti famosi…ma non solo quelli! Imparate da chi fa le cose giuste ma,direi, soprattutto DA QUELLI CHE LE FANNO SBAGLIATE! Per una star e’ abbastanza facile farsi guidare: esistono webmaster appositi che promuovono per mestiere questo e quello, anche se spesso anche loro sbagliano.

Molto bello il sito ufficiale dello storico gruppo degli EAGLES.

the_eagles_band_wallpaper-t2

Come vedete qui lo spazio e’ utilizzato al massimo. Grandi foto, una bella slideshow e…TANTO TANTO RISALTO al libro. Qui il messaggio commerciale e’ sapientemente dosato : tra foto e video, che da soli ti fanno capire la grandezza e il passato professionale del gruppo,emerge un bel demo sul libro che ne ripercorre le fasi salienti. Grandi scritte,pochi colori ma molto utilizzo del professionalissimo bianco-nero e infine la prevendita dei biglietti. Ultimo,in fondo, il rapporto coi fans gestito attraverso una elementare ( e poco appetitosa) offerta di iscrizione alla newsletters. Quasi nullo il richiamo ai social.
Cosa traspare da questo sito? Gruppo forte,musicalmente e commercialmente parlando, che si impone senza fronzoli ma con atteggiamento discretamento auto-celebrativo. La mancanza di rapporto coi fans fa chiaramente intuire che…NON NE HANNO BISOGNO.
Unica pecca: schermo concepito per computers di nuova generazione e lento nel caricamento.

Su Facebook o su Myspace troverete tanti ma tanti artisti con siti ufficiali. Andate a guardarli, prendete nota del fatto se siano piu’ o meno famosi e nel caso PRENDETE SPUNTO! So che per la maggior parte di noi artisti cio’ puo’ significare copiare e in genere rifuggiamo da un tale atteggiamento, presi spesso dalla mania del DIVISMO. ” Come? IO dovrei fare qualcosa di gia’ fatto? Prendere spunto? COPIARE? Ma io e ..X ..non siamo mica la stessa cosa,IO faccio cose diverse!”
Vi ci ritrovate in queste frasi? Se la risposta e’ SI..beh,cambiate immediatamente atteggiamento se volete raggiungere qualche risultato! NESSUNO nasce famoso e il 99% di quelli che gia’ lo sono spesso sono TELEGUIDATI,PROMOZIONATI,INSERITI da strategie di mercato che NON SEMPRE hanno una matrice artistica! OGGI l’ARTE e’ COMMERCIO,la MUSICA in particolare!
Per cui beneficiare di qualche piccolo spunto e’ quasi un dovere per chi famoso non e’ ma(
onestamente) sa di avere delle qualita’ e vuole sfondare!

Vi mostro ad esempio il sito di un artista indubbiamente bravo, con un buon retaggio professionale alle spalle ma non conosciutissimo dal grande pubblico, anche perche’…poco pubblicizzato dai media. Sto parlando di Roberto Tardito.

250px-Roberto_Tardito

Come potrete notare qui l’utilizzo delle linee guida per lo spazio nella Home e’…quasi da manuale! Bellissima foto a destra in alto realizzata in bel blu’ elettrico che cattura e non disturba lo sguardo. Messaggio promozionale dell’album in alto a sinistra, ma tale da lasciare AMPIA LIBERTA’ al visitatore se ascoltarlo o no. Nome dell’artista scritto IN GRANDE ma…elegantemente proposto AL DI SOTTO dei due contenuti principali, e in un bel grigio moooolto professionale!. Un’eleganza che ritrovate anche nel sito dedicato all’album,dove c’e’ anche la possibilita’ di spaziare in lingue diverse. Richiamo ai social in basso a destra NON INVASIVO. La vera chiccaa di questo sito che non presenta pecche? Il titolo dell’album ” scritto a mano e quasi autografato” dall’artista, che ispira una sensazione di intimita’.
Cosa si intuisce da questo sito? Che si tratta di un artista bravo, che fa onestamente il suo lavoro senza avere tantissimi riscontri economici. E il fatto che NON SIA FAMOSO e’ dedotto anche dalla mancanza del proprio nome IN DOMINIO SUL SITO.

Vi ho gia’ mostrato alcuni siti ufficiali CHE FUNZIONANO perche’ BELLI esteticamente o realizAD IMPATTO. Fra poco ve ne mostrero’ altri in cui LO SPAZIO, cioe’ il modo di mettere in vetrina i propri contenuti,e’ utilizzato cosi’ bene che da solo catturera’ la vostra attenzione!
Nel frattempo proviamo ad immaginare la vostra Home. Qui lo spazio potrebbe essere diviso in tre spazi fondamentali, DESTRA,SINISTRA,CENTRO piu’ vari sottospazi come Banners laterali,angoli etc… Partiamo dagli studi recenti sulle modalita’ visive. Lo sguardo di una persona media NON VAGA a caso, ma in genere viene modulata su immaginarie LINEE GUIDA che in parte dipendono dall’atteggiamento personale ma IN LARGA PARTE, soprattutto se entriamo in campo PUBBLICITARIO, dai convogliamenti indotti. In parole povere, studiando una larga fascia di probabili acquirenti alcuni ricercatori hanno compreso COME,DOVE,E PER QUANTO TEMPO e’ possibile indurre le persone a guardare determinate immagini, su carta o mediatiche,partendo dalla fisiologia dell’occhio e da come il nostro cervello si rapporta NELLO SPAZIO. Noi non lo sappiamo coscientemente, ma l’idea dello spazio in ognuno di noi e’ estrememente radicata e segue gli atteggiamenti sociali globali. Piu’ una societa’ e’ tecnologicamente evoluta maggiore sara’ la necessita’ personale di avere SPAZIO per se’. Ogni invasione nel proprio spazio personale, reale o immaginaria, e’ vista dall’individuo come NOCIVO e quindi da evitare. Vi faccio un esempio pratico. Le comunita’ primitive vivono in agglomerati molto stretti; la loro vita sociale e’ prioritaria rispetto persino alle proprie esigenze personali e il bene collettivo e’ principio UNIVERSALE. Il concetto di PROPRIETA’ PRIVATA e’ debole ed estremeamente relativo. Ogni cosa viene messa in comune e tutte le attivita’, dal mangiare, al dormire, a quelle ludiche sono eseguite IN STRETTO CONTATTO FISICO. Nella NOSTRA societa’ moderna cio’ sarebbe IMPENSABILE. La quantita’ di spazio necessario tra individuo e individuo cresce proporzionalmente al nostro sviluppo tecnologico ed economico. Proviamo a pensare a cio’ che succede quando entriamo in una sala di attesa. Quante sedie VUOTE intercorrono tra un individuo e l’altro? Poche o quasi nulla nei piccoli paesi dove tutti si conoscono; ma il numero di BUCHI tra gli individui sale vorticosamente nelle citta’ per diventare poi…elevatissimo nelle metropoli. E che dire degli ascensori? Quanti di noi sono disposti a farsela a piedi pur di non condividere l’esiguo spazio con degli sconosciuti? E via dicendo…Ci sono tanti esempi che potrei farvi, tutti con un unico comune denominatore. OGGI c’e’ fame di spazio,molto piu’ che IERI.

Moderno,aggressivo e ultramoderno. Questo il sito dei MODA’,

modà495M

che catalizzano l’attenzione del visitatore con una bellissima foto d’autore su cui campeggia il loro nome unitamente all’offerta del nuovo album che,furbamente, viene messa a destra in mezzo alla pagina..MA IN PICCOLO. Forte il richiamo ai social e molto suggestivo il videoclip, che li conferma divi metropolitani. Slideshow con date ed eventi,qualche premio, qualche apparizione in TV ( da sottolineare come puntino l’attenzione sul talent show AMICI) e…colpo da maestro…la vendita dei propri gadget maglietta e cappellino! Come a dire…siamo famosi, e’ vero, ma siamo pur sempre GENTE COME VOI! E,considerando il loro excursus artistico…COME DARGLI TORTO?
Da notare il vocabolo ROCK insito nel nome di dominio: importantissimo per l’indicizzazione, fondamentale per targhettizzare il pubblico!

Trasportiamo adesso queste concetto in due dimensioni,cioe’ sul nostro computer. MAI dare l’impressione di invadere lo spazio del potenziale visitatore! Questo e’ uno dei motivi per cui vi stimolo a NON farvi rappresentare da video, soprattutto se ENORMI a centro Home come e’ velleita’ di molti artisti, e meno che mai far partire una delle vostre belle canzoni SENZA PREAVVISO.
Fatto questo andiamo avanti con i risultati degli studi di marketing.
Il 70% della popolazione globale e’ DESTRO, il rimanente 25% MANCINO e il 5% AMBIDESTRO. Anche se il numero dei mancini e’ in costante aumento, tuttavia e’ netta la superiorita’ numerica dei destri su questi ultimi. Quindi e’ molto probabile che, SE BEN INDIRIZZATI, i vostri visitatori potenziali tenderanno a guardare prioritariamente A DESTRA. Tenendo debito conto che esiste comunque un altissimo numero di orientali che scrivono dall’alto verso il basso e di altri popoli che invece scrivono da destra verso sinistra o dal basso verso l’alto rivolgiamo comunque l’intenzionalita’ maggiore dei nostri sforzi verso le linee guida destre del cervello.
Ma l’individuo e’ anche PSICOLOGIA, quindi rivolgiamoci anche ai gia’ enunciati lavori della psicolinguistica che ci forniscono informazioni importanti.:

Venite a conoscere anche il mio sito! Foto,chat,video e la mia music inedita!

A) Se volete fare colpo con un’immagine,vostra o di suggestione,PIAZZATELA IN ALTO A DESTRA. Le immagini sono sempre le piu’ gettonate sul web e non danno MAI la sensazione di invadere. Per la stessa ragione MAI mettere scritte ,pubblicita’ o anche la copertina del vostro album PROPRIO LI’,perche’ QUESTA verrebbe vista come invasione. E’ un fatto inconscio e non ce ne accorgiamo, ma nel vostro potenziale fan trovarsi una delle cose su elencate proprio nello spazio a lui piu’ naturale suonerebbe come…COMPRAMI COMPRAMI. Magari voi avete solo scritto BENVENUTO ma…NON FUNZIONA! Molto gradite invece sono gli slide show, quella serie di foto in genere con didascalia che mostrano l’artista e i momenti salienti del suo percorso artistico. Qui, se siete attenti,potrete ottenere RISULTATI VALIDI. Scorrendo le foto ( e quasi tutti lo fanno, particolarmente se belle,gradevoli e pulite) il visitatore avra’ l’impressione di entrare nella vostra intimita’,cosa stimolante perche’ se e’ vero che noi tutti siamo gelosi del NOSTRO spazio, tuttavia e’ risaputo che siamo felici di invadere quello ALTRUI. Quindi sbizzarritevi con le vostre foto piu’ ammiccanti ,interessanti e,perche’ no?, anche private. Piazzateci qua e la’ i vostri LIVE,i vostri premi e anche le copertine dei vostri dischi. In questo spazio NON daranno fastidio. Didascalie? SI,purche’ brevi, concise e che non coprano le vostre foto. Ideali quelle a scomparsa. Benche’ molti NON le leggeranno tuttavia il loro cervello LE MEMORIZZERA’; cio’ contribuira’ ad avvicinarli alla vostra immagine professionale e a stuzzicarne la curiosita’. Guardando le vostre foto sembrera’ loro di entrare in sintonia con voi e di conoscervi.Saranno quindi piu’ ricettivi nei confronti vostri e della vostra musica. Unico IMPERATIVO: creare slideshow da azionare manualmente e non Automaticamente. Insomma,chi capita sul vostro sito deve avere l’impressione di GESTIRE AUTONOMAMENTE i contenuti e di mantenerne il CONTROLLO.

Peccato per il sito di ADELE

Print

che NON aiuta molto l’artista. Malgrado l’utilizzo del bianco e nero e la bella foto che campeggia in alto a destra si ha l’impressione di..CONFUSIONE. Troppi blog,troppe recensioni,troppi premi….insomma TROPPO di tutto ma POCA musica. L’App a destra peggiora la situazione. E’ un sito che ci parla di un’artista INSICURA del proprio successo e che necessita di continue conferme. Se il lavoro e’ esclusivamente dei webmasters…beh soldi spesi male! Ma se lo stile e’ voluto dai discografici e’ possibile supporre che la parabola discendente dell’artista sia gia’ cominciata. Il nome in ato a sinistra,cosi’ spoglio ed essenziale, lungi dal renderla elegante o sofisticata, ci riporta un’immagine TRISTE. L’aggancio ai social in basso,proprio in fondo in fondo,mi conferma l’amara sensazione. Che ne pensate?

Il discorso cambia completamente quando un fan capita sul sito ufficiale di un artista famoso. Qui e’ molto facile che i messaggi pubblicitari,diretti o camuffati, siano A DESTRA. Il perche’ e’ molto semplice. Chi capita su un sito del genere e’ GIA’ FAN dell’artista o almeno SA che sta guardando il sito di una STAR. Quindi la copertina del disco, le date dei tours o i video giganti o le vendite dei biglietti un po’ se le aspetta,un po’ le cerca. E le cerca a DESTRA in alto. In altri casi VIENE STIMOLATO a guardare a destra proprio dalle immaginarie linee guida che i valenti webmasters del sito hanno disseminato qui e li’. Ma se non siete ancora famosi…NON COPIATELI. E soprattutto NON SPACCIATEVI per stars. Potrete darla a bere a qualcuno meno esperto, ma tenete conto che cio’ che distingue un artista famoso da uno che NON LO E’ …e’ il tipo di CONTENUTO, date, tours,premi,RECENSIONI, dischi e qualita’ dei video presente nel sito stesso. Per cui o mentite di sana pianta (ma le bugie sul web hanno le gambe corte),o e’ facile scadere nel ridicolo! Meglio dichiarare apertamente che siete un emergente, con annessi e connessi, piuttosto che attribuirvi meriti che non avete.
(continua)

Nell’attesa di ritrovarci settimana prossima STUDIATE bene la lezione…magari curiosando qua e la’ tra i siti ufficiali di moltissimi artisti e prendendo spunto!
A presto!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...